Media Room | News ed Eventi

Isuzu pick-up 23/04/2018

Isuzu al servizio degli econtadini per "Ripuliamo la campagna"

"Nei terreni adiacenti alla via Emilia, da Piacenza a Rimini, abbandonati circa 4.000 chilogrammi di spazzatura che rischiano di entrare nelle mangiatoie degli allevamenti zootecnici"

Oltre 30 gli "econtadini" che venerdì 20 aprile sono stati impegnati per "Ripuliamo la campagna", l'iniziativa promossa da Cia Emilia Romagna "nata per sensibilizzare la popolazione sul corretto smaltimento dei rifiuti e mettere in evidenza gli innumerevoli abbandoni che avvengono nelle campagne e ai margini delle strade", come ha sottolineato Cristiano Fini, Presidente di Cia Emilia Romagna

I volontari in un'ora hanno raccolto più di 40 kilogrammi di rifiuti, nella zona di Anzola Emilia e nei pressi dell'agriturismo "I Salici".

Gli "econtadini" hanno lavorato anche nel ferrarese, ripulendo luoghi come la  Strada dei Colombacci, tra Codigoro e la Riserva Naturale del Bosco della Mesola, in zone come il Parco del Delta del Po, dove l'abbandono dei rifiuti può mettere a rischio l'intero ecosistema. 

"Spesso noi agricoltori siamo costretti a fare il lavoro dei netturbini. Dobbiamo pulire i nostri campi e i nostri terreni, che altrimenti sarebbero sporchi e pieni di rifiuti, che basterebbe invece portare alla isole ecologiche, risparmiando così anche il lavoro e le energie di tutti. A volte si tratta anch di rifiuti pericolosi, il cui impatto ambientale e sulla collettività può essere estremamente dannoso", ha dichiarato Alberto Notari, Presidente della Cia di Modena.   

"Nei terreni a ridosso delle strade si può trovare di tutto. Si tratta di una brutta abitudine di alcuni individui chiaramente privi di senso civico, i quali buttano dal finestrino quello che potrebbe essee comodamente lasciato nei cassonnetti"  ha aggiunto Marco Bergami, Presidente della Cia di Bologna. "Quella di oggi vuole essere un'azione capillare per coinvolgere l'opinione pubblica su un tema che riguarda tutti", prosegue Bergami
"Si parla anche di strade di grande percorrenza come la Selice, la San Vitale o la Via Emilia, che da sola, con i suoi 270 chilomentri che seperano Piacenza da Rimini può "ospitare" anche quasi 4000 kg di rifiuti di vario genere. E se si pensa alle migliaia di chilomentri stradali moltiplicati per una fascia di terreno di un paio di metri, è chiaro che ad essere potenzialmente a rischio inquinamento sono centinaia di ettari". 

Cristiano Fini aggiunge che i contadini proprio per questo sono tenuti a rispettare regole rigorose ed onerose, per garantire il corretto smaltimento dei rifiuti e dei contenitori plastici dei fitofarmaci. 

A ricordare il corretto smaltimento dei rifiuti e ad aiutare nella pulizia dei terreni sono intervenuti Cascina Pulita, azienda italiana leader nei serivizi ambientali per il settore agricolo e Isuzu Motors, che con il suo pick-up D-MAX ha caricato i sacchi pieni di rifiuti prelevati dai mezzi multiraccolta.

L'iniziativa, a cui ha dedicato un servizio in tv anche TRC , vuole diventare un appuntamento annuale, dando il via ad una catena responsabile per la salvaguardia dell'ambiente e di chi ci vive.




 






Immagini allegate

Favorites  Fai login per salvare il contenuto nel tuo archivio